Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Accetto

BLOG

29/08/2016

LE NUOVE PAROLE DELLO SKINCARE: FERMENTAZIONE

Oggi concludiamo il nostro viaggio nelle nuove parole dello skincare parlando di fermentazione.

Il trend della fermentazione del cibo per ottenere batteri buoni non è certo una novità(!): ma si può dire lo stesso di ingredienti cosmetici fermentati? Soprattutto: possono questi ingredienti essere più utili alla pelle dei tradizionali ingredienti?

La fermentazione è ormai largamente utilizzata nella produzione di materie prime cosmetiche, specialmente quando si fa riferimento ad ingredienti molto noti di origine biotecnologica come –ad esempio-  Collagene, ottenuto dalla fermentazione della soia, o Acido Jaluronico, ottenuto da un processo di fermentazione di batteri come lo Streptococcus Zooepidermicus.

Naturalmente, non tutte le materie prime usate nei cosmetici possono essere prodotte con tali modalità ma, c’è sicuramente da dire che, quelle prodotte tramite fermentazione mostrano i migliori risultati, in quanto più affini alla cute, maggiormente assorbiti e meglio tollerati.  

Infine, non va assolutamente tralasciato il fatto che la fermentazione permette di ottenere ingredienti che sono eccellenti sostituti dei derivati animali: questo non solo in termini di scelta etica ma anche di sicurezza, in quanto gli ingredienti di origine animale oltre ad essere decisamente poco efficaci, possono causare anche sensibilizzazione.  

22/08/2016

LE NUOVE PAROLE DELLO SKINCARE: "CRUDO" E "PRESSATO A FREDDO"

Oggi vorrei spendere un paio di parole sui termini “crudo” e “pressato a freddo”, di cui parlo assieme in quanto ritengo che essi siano, per molti versi, legati. In particolare, è ormai risaputo che mangiare cibi crudi o pressati a freddo (e lo sapranno ancora meglio gli aficionados del juicing) può apportare enormi benefici al nostro corpo, in quanto esso può assorbire più vitamine e minerali non distrutti da alte temperature e processi di raffinazione del cibo.

Ma funziona allo stesso modo quando parliamo di skincare? Che possiamo dire dei prodotti composti da ingredienti “crudi”? E quali sono quelli che possono essere ottenuti tramite un processo di spremitura a freddo?

Quando si parla di questo tipo di ingredienti cosmetici si intende oli vegetali, burri ed oli essenziali non ottenuti con un processo che includa l’uso di alte temperature, ma con un processo di spremitura a freddo, più delicato e rispettoso della materia prima, che ne lascia quasi inalterate le proprietà. Come per il cibo, un ingrediente meno raffinato, assicura certamente un prodotto di più alta qualità che può apportare alla cute molti più benefici. È per questo che, personalmente, ho scelto di formulare i prodotti Bakel con ingredienti ottenuti tramite la metodologia di spremitura a freddo di ingredienti vegetali ed oli, in modo da poterne preservare il più possibile le proprietà.

Purtroppo, devo dire che per il consumatore, sapere se l’ingrediente contenuto in un prodotto sia stato ottenuto con un processo di spremitura a freddo, è molto complicato. Infatti, a meno che non si tratti di una scelta esplicita dell’azienda, indicare l’origine o altre informazioni rilevanti sugli ingredienti non è obbligatorio. 

12/08/2016

LE NUOVE PAROLE DELLO SKINCARE: PROBIOTICI

Continuiamo il nostro viaggio tra le nuove parole dello skincare: questa settimana parliamo dei probiotici.

Nel mondo attuale c’è molto interesse verso questa categoria di prodotti: molto ne vengono lanciati e pubblicizzati ogni anno, molti ricercatori tentano di confermare o confutare i loro effetti, molti salutisti ne sono entusiasti e li comprano. Alcuni ritengono addirittura che i probiotici possano avere un effetto benefico nel trattamento di alcune condizioni della pelle, come l’acne e la rosacea. Ma è davvero così?

A mio parere, non esiste ancora una prova scientifica attendibile sull’effetto positivo che i probiotici possano avere sulla pelle. Anzi, fino a questo momento nessuna nazione offre una definizione legale di “probiotico”: questo, permette alle aziende di continuare ad introdurre sul mercato “probiotici” che, tuttavia, non soddisfano nemmeno i criteri di base stabiliti dalla definizione scientifica del termine, vale a dire “organismi vivi che, somministrati in quantità adeguata, apportano un beneficio alla salute dell'ospite”.

Se non in qualche modo specificato, il perché è presto detto: molti batteri commercialmente considerati come probiotici, vengono disattivati dal processo digestivo e non promuovono alcun beneficio. 

08/08/2016

LE NUOVE PAROLE DELLO SKINCARE

Ultimamente, parole come “gluten-free”, “spremitura a freddo”, “raw”, “fermentazione” e “probiotici”, hanno cominciato ad attirare l’attenzione dei consumatori, passando dall’ambito del cibo, a cui erano primariamente legate, a quello della cosmesi.

Questo accade soprattutto perché, esattamente come il nostro corpo, anche la nostra cute si “nutre”: sta quindi a noi scegliere con cura prodotti ed ingredienti, esattamente come quando facciamo la spesa.  

Nelle prossime settimane vedremo insieme quali implicazioni hanno per lo skincare queste parole: cominciamo oggi con “gluten-free”.

Sono sempre di più le persone intolleranti al glutine (celiaci): per la serenità e la sicurezza di questi consumatori, molti brand stanno riformulando i propri prodotti. Ma perché i cereali (in cui il glutine è contenuto) vengono utilizzati nei prodotti cosmetici? Cereali come grano, farro, orzo, segale, sorgo, triticale, avena e kamut sono inseriti all’interno dei prodotti cosmetici in quanto promuovono un’azione lenitiva ed emolliente. Tuttavia, tale azione non è in alcun modo specifica o unica e può, quindi, facilmente essere sostituita con ingredienti gluten-free.

Per dirla tutta, dal momento che la celiachia colpisce la mucosa gastrica, c’è un forte dibattito in corso sulle implicazioni che un’applicazione topica possa avere (o non avere) per i celiaci: molti gastroenterologi manifestano preoccupazione rispetto al fatto che tracce di glutine possano raggiungere il sangue ed irritare quindi la mucosa gastrica; altri, ritengono che un’applicazione a livello cutaneo sia assolutamente sicura. Tuttavia, anche solo parlare di applicazione topica apre un’ulteriore controversia. Pensate al rossetto: si applica sulle labbra ma è risaputo che venga in larga parte ingerito quando si parla, si beve, si mangia… Questa incertezza è il motivo per cui, i prodotti Bakel sono privi di glutine: perché il mio consiglio è, qualora si abbia un’intolleranza, di evitare sempre i prodotti contenenti glutine, tanto più che, come detto in precedenza, gli ingredienti che lo contengono non apportano alcun beneficio specifico tale da non poter essere sostituiti. 

01/08/2016

COME DETERGERE CORRETTAMENTE LA CUTE

La scorsa settimana ho parlato di pelle, spiegando alcuni tratti distintivi che permettono di comprenderne la tipologia e dicendo che il segreto per avere una pelle sana passa, innanzitutto, attraverso una corretta detersione.

Leggete questo post per scegliere la routine più adatta al vostro tipo di pelle.   

 

PELLE SECCA

La pelle secca necessita di nutrimento e delicatezza.

Al mattino: Bakel Energy Gel, grazie alla presenza di Aloe Vera rimuove i residui della notte, lasciando la cute lenita, rinfrescata e tonificata.

Alla sera: Bakel Pure Act Oil rimuove il make-up più resistente (sì, anche quello waterproof!) e le impurità, lasciando la pelle nutrita e protetta. Energy Gel poi, rimuove eventuali eccessi oleosi e lascia la cute tonica e fresca.

Una volta a settimana: procedere con l’esfoliazione, lasciando in posa Bakel Pure Peel per 5 minuti: questa maschera in Gel contiene Acido Salicilico, una sostanza capace di stimolare il rinnovamento cellulare.  

 

PELLE SENSIBILE  

La pelle sensibile ha bisogno di purezza.  Il Sistema di Detersione Bakel è perfetto per questa tipologia di pelle in quanto composta da prodotti privi di sostanze aggressive o inutili, 100% sicuri e rispettosi della fisiologia cutanea.

Al mattino: grazie all’Aloe Vera, Energy Gel deterge e lenisce la cute.

Alla sera: struccarsi con Bakel Pure Act Oil o Bakel Pure Act Water, scegliendo sia in base alla preferenza in termini di texture (oleosa o acquosa) o in base al tipo di make-up indossato (resistente o leggero); concludere con Energy Gel.

Una volta ogni due settimane: utilizzare Pure Peel, lasciando in posa la maschera per meno di 5 minuti.

 

PELLE OLEOSA

Uno dei più grandi cliché in materia di detergenza riguarda sicuramente questa tipologia di pelle. Infatti, quasi tutte le persone che abbiano una pelle oleosa o incline alla comparsa di acne utilizzano prodotti aggressivi per eliminare l’eccesso di sebo: questa prassi può rivelarsi, tuttavia, molto scorretta, in quanto può divenire causa di quello che è chiamato “effetto rebound”. L’effetto rebound si verifica quando la pelle, deprivata del sebo, ne aumenta la produzione, peggiorandone, di fatto, la condizione. Strano ma vero, in questi casi un prodotto oleoso può dare risultati insperati, in quanto dà alla pelle la “sensazione” di avere già prodotto sebo sufficiente, diminuendone, quindi, la produzione.

Al mattino: usare Energy Gel per detossinare a pelle, lasciandola pulita e rinfrescata.

Alla sera: usare Pure Act Oil per rimuovere trucco ed impurità e concludere con Energy Gel per eliminare eccessi oleosi.

Una volta a settimana: esfoliare la cute con Pure Peel.

 

PELLE NORMALE

La pelle normale ha bisogno di rimanere in perfetto equilibrio. Con i suoi ingredienti attivi, il Sistema di Detersione Bakel rispetta e protegge il naturale film idrolipidico della cute.

Al mattino: detergere e detossinare la cute con Energy Gel, rimuovendo i residui della notte.

Alla sera: struccarsi con Bakel Pure Act Oil o Bakel Pure Act Water, scegliendo sia in base alla preferenza in termini di texture (oleosa o acquosa) o in base al tipo di make-up indossato (resistente o leggero); concludere con Energy Gel.

Una volta a settimana: esfoliare la pelle con Pure Peel, che rimuove le cellule morte ed accelera il turnover cellulare.

 

PELLE MISTA 

Avere una pelle mista vuol dire anche avere bisogni diversi. In questo caso, la parola d’ordine è bilanciare correttamente le diverse aree cutanee.

Al mattino: detergere la cute con Energy Gel che, grazie alle sue proprietà, è ideale su tutti i tipi di pelle.

Alla sera: rimuovi make-up ed impurità con Pure Act Water: le acque vegetali in esso contenute detergono in maniera delicata, lasciando la cute tonificata ed idratata. 

Una volta ogni 10 giorni: esfoliare la cute con Pure Peel. Il consiglio in più per questa tipologia di pelle è quello di aggiungere un’esfoliazione extra ogni 5 giorni, solo sulle aree che si presentano oleose ed impure.  

 

 

 

Approfitta della consulenza BAKEL per scoprire come regalare perfezione alla tua pelle.

NEWS

HAND CREAM 17/10/2018 HAND CREAM
BAKEL VINCE IL PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA MARIE CLAIRE 16/03/2018 BAKEL VINCE IL PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA MARIE CLAIRE
Bakel vince il premio speciale della giuria di Marie Claire
PORTOPICCOLO SPA by BAKEL 05/12/2017 PORTOPICCOLO SPA by BAKEL
Scopri la Portopiccolo SPA by Bakel
BAKEL ONLY - Only Christmas 05/12/2017 BAKEL ONLY - Only Christmas
PORTOPICCOLO SPA by BAKEL 10/10/2017 PORTOPICCOLO SPA by BAKEL
I SUBLIMI - Trattamenti Signature viso e corpo rassodanti e liftanti
BAKEL @ LE BON MARCHÉ 11/09/2017 BAKEL @ LE BON MARCHÉ
BAKEL @ LE BON MARCHÉ
Shorts International Film Festival 2017 20/06/2017 Shorts International Film Festival 2017
Trieste 1-8 luglio 2017 Il premio del Pubblico Bakel allo Shorts International Film Festival, prime opere e seconde opere
BAKEL HEALTHY TAN BOX - LIMITED EDITION 05/05/2017 BAKEL HEALTHY TAN BOX - LIMITED EDITION
BAKEL HEALTHY TAN BOX - LIMITED EDITION
SERENA AUTIERI ALLA PORTOPICCOLO SPA BY BAKEL 11/04/2017 SERENA AUTIERI ALLA PORTOPICCOLO SPA BY BAKEL
PORTOPICCOLO SPA by BAKEL 05/04/2017 PORTOPICCOLO SPA by BAKEL
7 Aprile 2017: apre la PORTOPICCOLO SPA by BAKEL
BAKEL IN RUSSIA 23/01/2017 BAKEL IN RUSSIA
BAKEL INAUGURA IL SUO E-SHOP 13/09/2016 BAKEL INAUGURA IL SUO E-SHOP
BAKEL INAUGURA IL SUO E-SHOP
PITTI FRAGRANZE 2016 13/07/2016 PITTI FRAGRANZE 2016
BAKEL A PITTI FRAGRANZE EDIZIONE 2016
Shorts International Film Festival 2016 30/06/2016 Shorts International Film Festival 2016
Bakel assegna il premio del Pubblico per la categoria Nuove Impronte
BABYKEL A PITTI BIMBO 2016 23/06/2016 BABYKEL A PITTI BIMBO 2016
La nuova linea Babykel a Pitti Bimbo 2016
Nomination Speciale per Bakel Nutrieyes 16/03/2016 Nomination Speciale per Bakel Nutrieyes
Bakel Nutrieyes riceve una special nomination al Prix d'Excellence de la Beauté di Marie Claire
BAKEL TRA I MARCHI DI JOHN BELL & CROYDEN 18/09/2015 BAKEL TRA I MARCHI DI JOHN BELL & CROYDEN
Bakel tra i marchi di John Bell & Croyden
PITTI FRAGRANZE 2015 04/09/2015 PITTI FRAGRANZE 2015
BAKEL a PITTI FRAGRANZE EDIZIONE 2015, 11 - 13 Settembre
OPENING SOON - Bakel da Harvey Nichols Dubai 13/04/2015 OPENING SOON - Bakel da Harvey Nichols Dubai
OPENING SOON - Bakel da Harvey Nichols Dubai
NUOVE APERTURE NEGOZI - Space NK - Regno Unito 04/03/2015 NUOVE APERTURE NEGOZI - Space NK - Regno Unito
BAKEL al Mulberry & Mûrier Golf Cup 12/06/2014 BAKEL al Mulberry & Mûrier Golf Cup

Desideri Informazioni? Contattaci ora!

Informativa sulla Privacy
Consenso alla Privacy e agli ulteriori trattamenti facoltativi - artt. 13 e 23 del D. Lgs. n.196/2003 (cd. “Codice della Privacy”)
Finalità di marketing [leggi ]
Autorizzazione al trattamento dei dati da parte di Bakel srl per la finalità di marketing di cui al paragrafo 4.1, lett. c), dell’informativa, con le modalità di trattamento tradizionali, quali l’invio di posta cartacea e le telefonate con operatore e le modalità automatizzate, quali l’uso di sistemi automatizzati di chiamata, di comunicazione di chiamata senza l’intervento di un operatore ovvero mediante posta elettronica, anche di carattere periodico (Newsletter), telefax, messaggi del tipo MMS (Multimedia Messaging Service) o SMS (Short Message Service) o di altro tipo.
Cliccando sul pulsante “INVIA RICHIESTA”, confermo la mia richiesta del Servizio sopra descritto autorizzando al trattamento dei dati per tale finalità, oltre che per le eventuali finalità ulteriori per cui ho espresso lo specifico consenso.
INVIA RICHIESTA
Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornata sulle novità BAKEL